Skip Navigation LinksHome » Ambiente di lavoro » Il piano di lavoro

DISEGNO, ARTI GRAFICHE, MATERIALI, ESPRESSIONI ARTISTICHE E CULTURA SU TUTTO CIO’ CHE E’ ARTE

  

Il piano di lavoro

Quando si tratta di arte pittorica, o disegno, il più delle volte, se non servono supporti specifici (es. cavalletto) il piano da lavoro è qualsiasi superficie sia liscia, ben levigata e inclinabile.

Accademia Artistica contorni01.jpg

Una semplice tavola appoggiata sulle ginocchia permette, tra le altre cose, di tenere una postura eretta e corretta. Spesso ai tavoli da disegno, se usati inclinati (i vecchi tecnigrafi da architetto, ad esempio, erano molto comodi se usati disegnando su piano verticale, ma su piano inclinato alla lunga erano scomodi)
Purtroppo, nel disegno artistico, la postura varia moltissime volte, nel corso di una sola sessione di lavoro. Per di più, in seguito alla tensione e alo sforzo di concentrazione, si tenderà sempre a curvarsi in avanti, avvicinandosi al foglio magari per lavorare in dettaglio o per vedere meglio il lavoro
Ma ciò non toglie che per tutta la fase di abbozzi, schizzi, studi, e perfino alcuni lavori pittorici questa soluzione sia di gran lunga la più sana, comoda, funzionale… ed economica
In ogni modo, però, ricordatevi di alzarvi spesso, sgranchirvi le gambe, raddrizzare la schiena, e di fare frequenti pause.

Il piano inclinato, oltre a permettere di mantenere la colonna vertebrale diritta, facilita una buona respirazione e stanca meno il corpo.

Inoltre, permette di vedere perpendicolarmente la tavola, evitando una visione deformata. E senza dispendio economico, in mancanza di altro è ampiamente sufficiente una semplice tavola di legno, abbastanza spessa da non imbarcarsi (almeno 1,5 cm, ma meglio se 2 cm), di misure contenute (già 50 cm x 60 cm può andare bene), tenuta sulle gambe o sulle ginocchia, e appoggiata allo spigolo di un tavolo, o a qualsiasi altra base che non si sposti. Un’ottima soluzione è quella di interporre tra piano del tavolo con il suo spigolo e l’asse che ci serve da supporto uno di quei panni antiscivolo che si usano in cucina nei lavelli o da mettere sotto i tappeti: rimarrà stabile e ferma in modo eccezionale.

Accademia Artistica contorni01.jpg

Lavorare su un piano inclinato comporta qualche svantaggio posturale, ma risparmia gli occhi e aumenta in forma esponenziale la possibilità di ottima riuscita del lavoro.
Gli occhi, infatti, operando così sono posti perpendicolarmente al piano di lavoro, ottenendo una visuale perfetta e, aspetto importantissimo, evitando di tracciare linee distorte per effetto prospettico errato, dovuto alla postura sbagliata, con il rischio di creare un lavoro deformato.
Se volete, potete provare a fare un semplice esperimento. Provate a disegnare un quadrato o un cerchio ponendovi più bassi del dovuto rispetto al piano di lavoro, e poi rifate l’esercizio ma mettendovi nella postura giusta.
Vedrete subito la differenza

Non vi stupite, per secoli gli artisti hanno lavorato così. Oggi sono disponibili soluzioni che prevedono tavoli con il piano regolabile a costi irrisori, e sono già idonei per quello che dobbiamo fare. Ma in mancanza di possibilità non ci scoraggiamo: il vero motore dell’impresa è fatto dal nostro cervello, dai nostri occhi e dalla nostra mano. Tutta roba che ha già un posto, quindi... possiamo partire!

Accademia Artistica ambiente di lavoro.jpg

Da sempre la concezione di fare arte è legata ad una visione “povera”, molto più povera di quanto noi oggi possiamo presumere.
La tecnologia ha fatto passi da gigante, permeando le nostre vite, ma in tempo dove questo non poteva essere l’idea stessa di fare arte prevedeva più una impostazione “fai da te”, piuttosto che la ricerca delle migliori soluzioni, spesso pagate a caro prezzo. In un vecchio manuale edito decenni fa, così veniva raffigurata la posizione ideale del “disegnante”, per far comprendere la visuale migliore che era consigliabile ottenere.
E naturalmente, le illustrazioni a corredo de testo erano disegnate… e nello stesso modo suggerito nel testo

 

© Copyright 2019 Accademia Artistica - La riproduzione totale o parziale è severamente vietata. Ogni trasgressione verrà perseguita a norma di legge